La conduzione della visita veterinaria comportamentale richiede fini competenze comunicative. Per una comunicazione efficace è importante conoscere gli assiomi e le tecniche necessarie a formare il MVECA quale “specialista della relazione”. Serve consapevolezza dei propri stili comunicativi dei propri bisogni e vissuti, del know-how per gestire al meglio l’intero percorso terapeutico. La facilitazione della comunicazione ed il sostegno al cambiamento, che dovranno offrirsi al proprietario, poggiano su competenze psicologiche interiori al MVECA, sulla sua motivazione, sulla sua capacità di sostenere la relazione di aiuto e sull’abilità di avviare e nutrire l’alleanza terapeutica. Anche nelle cadute collaborative. Sempre in un’ottica di intervento complesso. Dalla prima telefonata fino alla conclusione del lavoro con il sistema pet-famiglia devono essere chiari fasi, funzioni, strumenti, ruoli, compiti dei co-protagonisti. Non bastano le buoni intenzioni: serve una formazione ad-hoc. IMG_4418

Barbara Alessio
Psicologa, Psicoterapeuta, Psicodiagnosta, Master di II° livello in Bioetica è Responsabile del Servizio di Psicologia e Psicodiagnosi della Casa di Cura per malattie neuropsichiatriche “Villa di Salute” di Trofarello (TO). Riceve in studio privato a Moncalieri (TO).
Share
This

Post a comment